Sito di stoccaggio provvisorio di Persano

La realizzazione del sito di stoccaggio provvisorio “Area interna comprensorio militare di Persano” nel comune di Serre avvenne con l’ordinanza della Presidenza del Consiglio dei ministri dell’11 luglio 2008. Il sito è formato da 5 piazzole denominate “FAST”.

I conferimenti delle ecoballe ebbero inizio nel mese di settembre del 2008 raggiungendo la massima volumetria nel mese di febbraio del 2009, con un quantitativo complessivo stoccato di 99.115,18 tonnellate (corrispondente a 76.098 ecoballe).

Con il decreto legge del 30 dicembre.2009, convertito con modificazioni in legge il 26 febbraio 2010, fu disposto il trasferimento delle competenze sugli impianti di trattamento dei rifiuti alle Province e relative Società provinciali. Il 15 marzo 2013 il Settore Ambiente della Provincia di Salerno ne affidò la gestione alla società provinciale EcoAmbiente Salerno S.p.A.

Il nome FAST (veloce), assegnato alle singole piazzole deriva proprio dalla tipologia costruttiva dell’opera: da una parte è ottimizzata in termini di costi e di tempi di realizzazione, dall’altra è strettamente correlata alla natura temporanea del sito e del rifiuto ivi stoccato. Nella fattispecie, i muri di contenimento delle piazzole sono costituiti da barriere in cemento armato precompresso, denominate “New jersey”, atte a contenere battenti minimi dei liquidi di percolazione. Le piazzole, raggiunto il volume massimo di rifiuto, sono state ricoperte con teli impermeabili in HDPE.

L’attività di svuotamento è programmata per essere portata a termine procedendo per singola piazzola. La società provinciale EcoAmbiente Salerno S.p.A. ha eseguito una verifica merceologica del rifiuto stoccato finalizzato alla selezione e recupero di materia, presso impianti terzi, in previsione dell’attuazione degli indirizzi previsti nel nuovo piano di rimozione dei siti di stoccaggio provvisorio insistenti sul territorio regionale. Rimozione che nel sito di Persano è già iniziata con l’evacuazione di circa 33.000 ecoballe.

Viene effettuata una costante evacuazione del percolato prodotto e inoltre, in relazione alle caratteristiche costruttive del sito, una periodica manutenzione al sistema di sollevamento elettromeccanico dei liquidi di percolazione prodotti nonché puntuali interventi di riparazione ai teli impermeabili di ricopertura.